VI Incontro di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana


Il protagonismo della classe operaia e delle masse popolari, come ci insegna la Rivoluzione Bolivariana, passa per l’attivazione determinata dei loro elementi più coscienti ed avanzati, dal loro attivismo e dal loro esempio. Collettivi, associazioni, comitati, gruppi di mutuo soccorso, consigli di fabbrica e di quartiere, organismi operai e popolari devono essere il motore del movimento di solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana in Italia.
Lottare per fare dell’Italia un nuovo paese socialista è il migliore contributo che possiamo dare al popolo venezuelano: infatti, seguire il loro esempio, fare come in Venezuela, non significa copiare passivamente ed importare la Rivoluzione Bolivariana in Italia. Significa, invece, lottare per il trionfo della rivoluzione proletaria e questo è possibile soltanto partendo dalle condizioni date nel nostro paese, tessendo e rafforzando instancabilmente la rete di nuova governabilità dal basso degli organismi operai e popolari vivi e presenti sul territorio e che contendono potere alla borghesia imperialista. Dobbiamo e possiamo dare un governo autenticamente popolare al nostro paese, un governo che garantisca le migliori condizioni per avanzare nella costruzione della società socialista, la società del futuro.
Anche per questo è importante riprendere il discorso dal punto in cui ci siamo fermati nel 2017 (Quinto incontro di solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana) avanzando verso il Sesto Incontro che si terrà a Napoli il 28-30 giugno 2019.

¡CHÁVEZ VIVE, LA LUCHA SIGUE!
¡INDEPENDENCIA Y PATRIA SOCIALISTA!
¡VIVIREMOS Y VENCEREMOS!

Seguiranno aggiornamenti sul programma, STAY TUNED!

 

VI Incontro di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *