Cena di solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia


Cena di solidarietà

Venerdì 10 marzo 2017 alle 19:30 presso la Casa del Popolo di Via Setificio – Jesi, l’associazione ANPI Jesi in collaborazione con l’associazione Alma Rebelde organizzeranno una cena di solidarietà pro popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia.

L’evento solidale per le popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia prevede…

Proiezioni di video, testimonianze e fotografie delle zone colpite dal sisma. Interverrà Iader Polveri.

Il menù della cena si compone di:

  • Amatriciana
  • Arrosto con patate
  • Verdure
  • Acqua, vino
  • Dolci
  • Caffè

Le prenotazioni dovranno pervenire entro il 5 marzo 2017

Queste potranno essere comunicate ai seguenti recapiti telefonici:

Signora Annarita: 347-6561319

Signor Giorgio: 338-8991712

Info

Signora Annarita: 347-6561319

Signor Giorgio: 338-8991712

L’intero ricavato sarà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma

Invitiamo tutti a partecipare. Un’occasione per stare insieme contribuendo ad aiutare tutte quelle persone che sono rimaste vittime del terremoto. Chi ha perduto ogni avere, amici e parenti necessita di aiuti privi di qualsiasi scopo di lucro. Un piccolo gesto può cambiare la vita di queste persone.

Il terremoto

Il terremoto è un cataclisma naturale ancora impossibile da prevedere. Innumerevoli sono gli studi in questo senso. Geologi, scienziati, fisici eccetera si stanno impegnando affinché questo fenomeno possa diventare prevedibile. Fino a quel giorno l’unica cosa che si può fare consiste nel cercare di prevenirli il più accuratamente possibile. Le modalità più frequenti sono sempre le stesse. Evitare di costruire in zone ad alto rischio sismico, applicare le normative pertinenti alla costruzione di edifici antisismici, mettere in sicurezza antisismica edifici storici così come monumenti eccetera.

La cena è in collaborazione con Italia-Cuba – Istituto Gramsci Marche (sez. di Jesi e Vallesina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *